Le mie duecentosei ossa…

Ecco una poesia dal vago sentore orientale… si pensava, secondo l’antica medicina cinese, che le ossa del corpo umano fossero cento. A oggi il numero è considerevolmente aumentato.     Porto le mie duecentosei ossa… Porto le mie duecentosei ossa sulla spiaggia di Geremeas dove la terra ha un sorriso il mare un seno e sbrina un sole primitivo Risacca … Continua a leggere

Tutto fumetti e niente arrosto

Ancora fumetti… una passione che viene da lontano. Questa volta in Testi di Testa e Tasti vi mando un’esclusiva anteprima di una striscia comico-supereroistica che attualmente sta facendo il giro di qualche disegnatore volenteroso a darle forma. Si tratta degli Infermen, gli Infereroi… un nome dal gusto certamente discutibile… ma tant’è che in questo periodo in cui si registrano anche … Continua a leggere