Meglio cardi che mais

In questo nuovo anno mostro qualcosa di vecchio, di dimenticato, come quel gioco di parole nel titolo: il terzo numero di Bile, la rivista con cui ho collaborato. C’è un mio racconto, parla di un affondamento. Tranquilli, non c’è nessuno Schettino, nessun De Falco. Ci sono i pesci.    Open publication – Free publishing   Come al solito, qui sotto … Continua a leggere